Recensione Super Smash Bros for 3DS

recensione

Super Smash Bros è uno di quei titoli che una volta annunciato è in grado di far fremere il mondo grazie all’attenzione che suscita. Il gioco viene reso ulteriormente speciale dalle sue comparse solitamente limitate ad un episodio per generazione di console. Finalmente, l’attesa terminerà per la maggior parte degli appassionati, in quanto il 3 Ottobre (eccezion fatta per un gruppo di fortunati che si gode il gioco dallo scorso 13 Settembre), Smash Bros For 3DS raggiungerà gli scaffali dei negozi di tutto il mondo!

Un’idea fermentava nella mente dell’acclamato Masahiro “Sora” Sakurai da molti anni ormai. Ricordo ancora quando, su riviste videoludiche ormai scomparse dalle edicole, leggevo della possibilità di Smash Bros su Nintendo DS (si avete capito bene, proprio il pirmo). Si trattava di un periodo in cui, la versione per Wii (successivamente chiamata “Brawl”), rimaneva una leggenda che occasionalmente si intrometteva tra le parole stampate sulle pagine di testate professionali. Smash Bros DS però, rimase un esperimento che al di fuori dei confini mentali del brillante game designer, non vide mai la luce.

Se sia stata una fortuna o meno probabilmente non lo scopriremo mai, di contro, possiamo certamente assaggiare una parte dell’idea originale attraverso Super Smash Bros for 3DS.

Il gioco:

Il gioco è fin da subito riconducibile alle creazioni di Sakurai, in quanto veniamo immediatamente catapultati all’interno dello stile dei fantastici menu che ormai tutti conosciamo molto bene. Questi ultimi, sono ideati dalla moglie del game designer stesso e sono ormai un capostipite delle produzioni Sora dai tempi di Kirby Air Ride. Per quanto affascinanti, una piccola critica deve essere mossa non tanto alla presentazione, quanto all’assegnazione della disposizione delle varie modalità, dato che potrebbe risultare confusionale per chi prende il gioco in mano per la prima volta (mi riferisco sopratutto a quello che troviamo sotto la voce “Games&more”).

Tolto questo, la colonna sonora è fenomenale, i colori sono brillanti e lo stile del menu dona un piccolo tocco di classe solo degno delle creazioni del nostro game designer preferito.

Parlando appunto di modalità, non possiamo che dire questo: l’assenza di un sistema “storia” non è affatto sentita. La rinnovata “Classic Mode” e la neofita “Smash Run” da sole sarebbero in grado di intrattenervi per innumerevoli ore. Posto semplicemente: la varietà che queste ultime riescono ad infondere all’episodio, varrebbe quasi esclusivamente l’acquisto. Ovviamente parliamo di Smash Bros, ed essere limitati a due modalità non farebbe altro che infuriare uno smisurato numero di fan.

Nulla da temere! “Classic” e “Smash Run” non sono altro che una frazione di quello che il titolo vi potrà offrire! Avrete modo di immergervi in innumerevoli esperienze single e multiplayer, si tratti di collezionare trofei, mosse customizzabili o tanto altro.

Il tutto, senza considerare la futura connettività con la versione WiiU.

Schermata 2014-09-28 a 14.44.01

Cosa cambia:

Purtroppo ci sono ancora tante cose che preferisco non rilevare, ma non utilizzo superlativi quando dico che Smash Bros for 3DS risulterà quasi certamente, uno dei brawler più amati dai tempi di Melee. L’esagerazione di contenuti e il nuovo sistema ideato per il gameplay lo renderà subito un “fan-favorite” istantaneo per veterani e neofiti; anche grazie alla moltitudine di personaggi presenti. Il roster non potrà certamente accontentare tutti, ma si tratterà forse di quello più completo ed amato dai giocatori. Un perfetto bilanciamento tra vecchie conoscenze dai lontani anni 80, a comparse più recenti.

Gameplay:

L’intento di Sakurai, era appunto quello di portare alla luce una sorta di ibrido tra Melee e Brawl. Tantissimi i dibattiti tra appassionati riguardo a questa affermazione in quanto non avendolo preso in mano (eccezion fatta per la demo E3), osservando i video era difficile determinare esattamente se prendere alla lettera questa dichiarazione. Dopo averci speso parecchie ore, posso tranquillamente (ri)affermare che il nuovo Smash è un titolo a se, con le sue meccaniche, la sua velocità e il suo stile, proprio come lo sono stati tutti quelli precedenti. Da giocatore competitivo, non posso però ignorare il fatto che il gioco pare muoversi in una direzione decisamente più agguerrita rispetto al predecessore.

Allontanandoci da ciò che riguarda il software, introduciamo qualcosa che invece dipende dall’hardware: il sistema di controllo. Passare da un qualsiasi controller alla configurazione minuta del 3DS non è affatto semplice quando si parla di Smash Bros, sopratutto per chi è sempre rimasto viziato dai vecchi titoli con il pad gamecube. Non disperate! Una volta abituati scoprirete che il circle pad, ed in generale i restanti tasti, compiono un lavoro a dir poco fenomenale, anche se purtroppo, tutt’altro che perfetto e paragonabile ad un sistema più tradizionale.

9-10

Online:

Cercherò di essere breve ed ignorare quello che già sappiamo (modalità online, For Fun, For Glory, Global Smash Power) per rispondere ad una domanda che sicuramente tutti si staranno chiedendo:

Il nuovo Smash Bros, è più stabile online di Brawl?

Decisamente si. Vi dirò di più, certe partite (addirittura con player giapponesi), parevano (e sottolineo parevano) lagless. Non ho intenzione di raccontarvi favole, troverete partite con un delay maggiore ed altre invece meno frustranti, ma ci troviamo certamente di fronte ad un enorme passo avanti rispetto a quello che era Brawl.

A rischio di figurare come un ipocrita, contraddico quello che ho scritto poco fa: un piccolo appunto sul For Fun/For Glory Online deve essere fatto. Troverete un abisso di abilità tra i giocatori che frequentano i due famigerati club. Se avrete intenzione di partecipare nella “lega” FG (2 vite, no items, 5 minuti solo versioni Ω), tenete sempre a mente che molti smasher non avranno in alcun modo pietà di voi (com’è giusto che sia).

Schermata 2014-09-28 a 14.59.51

Conclusione:

Il merito di questo spettacolo non può essere  accreditato esclusivamente a Masahiro, in quanto per la prima volta, il “director” ha collaborato con una software house esterna a Nintendo per portare alla luce il videogame che fino ad ora, aveva gelosamente custodito in grembo.

Super Smash Bros for 3DS è il titolo che potrebbe finalmente unire tutti i fan del genere e anche di più, in quanto si tratta del perfetto videogame per chiunque cerchi qualcosa di speciale in una semplice schedina che racchiude uno smisurato testo formato da codici. Non c’è che da ringraziare Sakurai per il brillante lavoro che ha portato alla luce, sicuramente non perfetto, ma certamente ci si avvicina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...